Current Tv: La scomoda verità censurata dal Comune di Roma

Ecco le immagini pubblicitarie di Current che venerdì scorso sono cadute nella rete della censura capitolina e che invece saranno on air sui mezzi pubblici di Milano a partire dal prossimo 26 febbraio. Dopo il veto incassato dalle autorità locali romane, il social news network fondato da Al Gore ha comunque deciso di andare avanti. Dal 2 marzo le affissioni pubblicitarie per il lancio delle inchieste Vanguard – programma di punta della nuova stagione (in onda sul canale 130 Sky dal 10 marzo) – compariranno sui muri di Roma per due settimane.

La decisione di rendere pubbliche le immagini senza aspettare la campagna di Milano è stata presa dopo le dichiarazioni alla stampa del Presidente dell’Atac Tabacchiera, che oltre a descrivere le immagini ha poi espresso giudizi professionali sulla comunicazione. “Quei manifesti non vanno bene per i mezzi in movimento, la gente non ha il tempo di fermarsi a leggere e comprendere il senso del messaggio”. Peccato che i manifesti fossero destinati alle affissioni nelle stazioni della metropolitana e che promuovessero delle inchieste giornalistiche che verranno mandate in onda a partire dal 9 marzo quando Vanguard, fiore all’occhiello di Current tv, comincerà la messa in onda.

Nel ringraziare chi ha aderito al gruppo su Facebook “Censurato dal Comune di Roma”, Tommaso Tessarolo, General Manager di Current, ribadisce quanto la decisione di censurare la campagna di affissioni programmata nella Metropolitana (e non sugli autobus come dichiarato dall’ATAC) abbia lasciato tutti stupiti e preoccupati. “Il ragionamento che ci troviamo a fare è: perché quello che a Milano è risultato tranquillamente accettabile a Roma è stato brutalmente censurato? La risposta è probabilmente in due parole chiave: Bibbia e Vaticano, quest’ultimo come sappiamo decisamente più vicino a Roma che a Milano” scrive Tessarolo su Facebook, “peccato che chi ha preventivamente censurato la nostra campagna non si sia neanche preso la briga di capire a cosa si riferisse: è il lancio del nostro Vanguard, una puntata dedicata ad un prete ucciso dalla Camorra. E sono questi secondo voi i messaggi che vanno censurati? O forse la censura preventiva vuole colpire l’unico canale in Italia che porta finalmente il giornalismo d’inchiesta puro, senza censura, né condizionamenti politici dentro le case di milioni di persone, ogni giorno”.

“La campagna pubblicitaria pone due domande, proprio perché è destinata ad un pubblico che vuole delle risposte”, ci spiega Francesca Mudanò, copy per cOOkies adv, agenzia di pubblicità responsabile della campagna. “Ed è per questo che la nostra idea è piaciuta subito al team di Current tv. Vanguard è un programma pensato per chi non fruisce le notizie passivamente, per chi vuole scoprire la verità. Dietro ogni puntata ci sarà sempre una domanda a cui il giornalista cercherà di dare una risposta realizzando inchieste sul campo. E queste due affissioni sono dedicate proprio a due inchieste, che andranno in onda il 10 ed il 18 marzo e che punteranno i riflettori su i martiri della Camorra – e che nello specifico racconterà la storia dell’omicidio di Don Peppe Diana – e sulla guerra segreta all’Iran. Vanguard non racconta storielle alla Matrix, ti porta dentro le storie, e non censura l’informazione. È assurdo sostenere che la gente non avrebbe capito la campagna pubblicitaria, non poteva essere più chiara di così. In questo paese ‘libertà’ è la parola più nominata, ma il valore meno utilizzato. Mi auguro che il movimento di protesta e indignazione nato sulla rete possa davvero coinvolgere la città di Roma. Non penso proprio che i romani non siano in grado di giudicare o che siano diversi dai milanesi, dove la campagna pubblicitaria è stata tranquillamente approvata, senza destare alcun tipo di polemica”.

da : wired

No Comments

Trackbacks/Pingbacks

  1. Celebrities » Blog Archive » Tuesday Night in Boston | Enough Cowbell - [...] Current Tv: La scomoda verità censurata dal Comune di Roma … [...]
  2. diggita.it - Current Tv: La scomoda verità censurata dal Comune di Roma... Ecco le immagini pubblicitarie di Current che venerdì scorso sono cadute …

Leave a Reply