Legambiente : saliti a 6mila i comuni italiani con fonti rinnovabili

Rapporto Comuni Rinnovabili 2009

legambiente per le energie rinnovabili

Sono 3 mila in più del 2008, 698 quelli dotati di impianti di mini-idroelettrico, 604 quelli a biomassa e 73 utilizzano la geotermia. Cresce la voglia di energia rinnovabile nei comuni italiani. Sono infatti circa 6 mila (5.991) le amministrazioni locali che hanno installato almeno un impianto per l’energia pulita nel proprio territorio, circa 3 mila (2.801) in più rispetto allo scorso anno. La crescita di installazioni per l’energia pulita da fonti rinnovabili riguarda il solare fotovoltaico, il solare termico, il mini-idroelettrico, la geotermia, gli impianti da biomasse anche collegati a reti di teleriscaldamento diffusi ormai nel 79% dei Comuni.

A tracciare la mappa della diffusione di energia pulita e’ il Rapporto Comuni rinnovabili di Legambiente, presentato a Roma nella sede del GSE. All’incontro hanno preso parte il responsabile di Legambiente energia, Edoardo Zanchini, il responsabile della direzione operativa del GSE, Gerardo Montanino, il presidente della Commissione Ambiente dell’Anci Flavio Morini, il segretario generale dell’Anev, Simone Togni, e il responsabile del centro studi Enea, Carlo Manna. Tra i Comuni premiati per la diffusione di fonti rinnovabili sul loro territorio ci sono Dobbiaco e Prato allo Stelvio per la categoria Comuni 100% rinnovabili, Lecce perche’ soddisfa il 100% del fabbisogno elettrico delle famiglie attraverso le rinnovabili e Carano per il progetto piu’ innovativo.

Secondo il Rapporto di Legambiente molte sono le buone pratiche di intervento e i risultati raggiunti dalle amministrazioni locali sul fronte dell’energia pulita e in testa ci sono i comuni di Monrupino, Minervino Murgie, Pinerolo e Florinas. In particolare il Comune di Monrupino e’ in testa alla classifica per il solare fotovoltaico, per il solare termico sul podio c’e’ il Comune di Don mentre sono 245 i Comuni che si sono dotati di impianti eolici e riescono a soddisfare il fabbisogno elettrico di oltre 3 mln e 102 mila famiglie. Tra questi Comuni 167 sono ormai autonomi dal punto di vista elettrico perche’, spiegano gli esperti di Legambiente, producono piu’ energia di quanto ne viene consumata nei loro territori.

Sempre secondo il Rapporto sono 698 i Comuni dotati di impianti di mini-idroelettrico, 73 quelli che utilizzano la geotermia e 604 quelli a biomassa.

da :  adn

Leave a Reply