Unificazione Forze di Polizia:Cosa ne pensano gli operatori e i cittadini.

newsCi e’ stato chiesto gentilmente di mettere in luce questa discussione sull’ annoso problema circa l’unificazione delle forze dell’ordine.

Riemerge l’ipotesi di unificazione di Carabinieri e Polizia.

Perché solo Carabinieri e Polizia?

E’ utile per l’Italia che esistano 5 forze di polizia nazionale di cui due a competenza generale ed i loro vertici spesso in competizione tra loro?

E’ utile per l’Italia che ci siano tre polizie con lo status giuridico civile a altre due con quello militare?

E’ utile che in ogni città  esistano 5 centrali operative che non dialoghino tra loro?

Non sarebbe utile fare un’unica sala operativa per città , con un’unica frequenza nazionale,  mettendo attorno allo stesso tavolo operatori di ogni singola forza di polizia, recuperando di fatto decine e decine di operatori?

Non sarebbe utile adottare un’unica uniforme per tutte le forze di Polizia?

Non sarebbe utile che tutte le forze di polizia del Comparto Sicurezza confluissero sotto un unico Discatero, fermo restando le specifiche competenze di ognuna di loro?

Visto che nel Paese si è riaperta  questa discussione, è mia intenzione aprire un dibattito per tramite i portali e forum da me gestiti ed anche tramite le colonne del mensile “Polizia e Democrazia”, su cosa ne pensino gli stessi operatori, e cosa fondamentale i cittadini.

Questa è una nuova sfida, alla pari di chi prima di noi e poi noi, che fu lanciata e vinta con il varo della Legge 121/81.

Sono lontani quei tempi (anni ’70) in cui al mattino mi trovavo, assieme ad altri colleghi,  davanti  alle fabbriche per fronteggiare gli  operai che manifestavano per i loro diritti, e la sera stessa ero  con loro , assieme a tanti altri poliziotti democratici, per tentare di far comprendere che i poliziotti non erano null’altro che altri lavoratori, con mansioni e compiti differenti. Eravamo in una situazione di lavoratori contro lavoratori.

La storia ci dette ragione, infatti i lavoratori che ogni giorno fronteggiavano al di fuori delle fabbriche, scesero in piazza a nostro favore per farci ottenere maggiore democrazia al nostro interno.

Oggi, secondo me, è un altro momento che la storia dovrà fare un passo in avanti che è quello dell’unificazione non solo di Carabinieri e Polizia, ma di tutta la babele delle polizie che esistono in Italia.

Ieri come oggi ad aiutarci c’è sempre il giornale che fu di Franco Fedeli, che ieri si chiamava, dapprima,  Ordine Pubblico, poi Nuova Polizia e Riforma dello Stato ed oggi Polizia e Democrazia.

Ma oggi c’è anche la rete delle reti che potrà veicolare molto più in fretta le nostre opinioni.

Chiunque sia interessato a contribuire su questo progetto, può inviare il proprio pensiero o via e mail o per tramite il forum presente anche su face book.

Questi gli indirizzi :

posta:        laboratoriopoliziademocratica@gmail.com

forum:       http://laboratoriopoliziademocratica.forumup.it/

facebook:  http://www.facebook.com/sharer.php?u=http://www.laboratoriopoliziademocratica.org

11 Comments

  1. pasquale says:

    appartengo al corpo dei carabinieri, io perso che la maggior parte degli appartenenti delle forze di polizia, è daccordo a confluire sotto le dipendenze di un solo comando.Recuperando personale e sprechi di danaro.

    • Aniello says:

      Sono un carabiniere e confermo la necessità di unificare le forze di polizia. Noi carabinieri siamo stanchi di essere una forza di polizia di serie B di fatto la territoriale dell’arma e già pronta all’unificazione con la polizia di stato. Poi secondo me si dovrà mettere mano alle numerose stazioni chiudendo le piu piccole e vecchie e trasformando quelle piu grandi in commissariati e distaccamenti di polizia stradale per venire incontro ai cittadini che chiedono piu presenza delle forze di polizia sul territorio. I carabinieri rimarranno solo per le missioni all’estero ma senza qualifica di polizia giudiziaria e di P.S. , svolgendo solo la polizia militare. cosi si protranno mandare in pensione tutti quelli che ormai troppo vecchi non son piu in grado di levorare sulla strada. (H)

    • droppy says:

      Io sono della forestale ti posso garantire che il CFS è la prima forza di polizia che dovrebbe essere accorpata alla PS. noi siamo veramente inutili.

    • ANTONINO says:

      Sono un carabiniere e molti di noi sperano nell’unificazione delle FF.PP.. Speriamo che ciò avvenga quanto prima. Forse nel 2011? Magari.
      Qualcuno per depistare dice che all’interno dell’Arma c’è malumore per detta “notizia di unificare l’Arma alla Polizia” ma vi posso dire che tali affermazioni non sono tanto veritiere. Io proporrei un referendum popolare (fra tutti i Carabinieri) è solo all’ora si possono contare i numeri, quali favorevoli e quelli sfavorevoli. Dire che molti sono scontenti è una frase azzardata che potrebbe essere smentita con una raccolta di firme se ciò fosse possibile in una piazza pubblica facendo firmare tutti i carabinieri in transito.
      Speriamo bene nel 2011.

      • Giuseppe says:

        Sono un Carabiniere da 23 anni ormai e di cose sbagliate nell’Arma dei Carabinieri ne ho viste fin troppe.Per esempio le note caratteristiche del personale che sistematicamente vengono compilate a seconda delle antipatie o delle simpatie, apprezzando chi non merita e disprezzando chi magari fà il proprio dovere con spirito e professionalità.Ecco le note caratteristiche spesso non rappresentano gli interessati e in tutto questo c’è sempre lo zampino dei nostri SIGNORI UFFICIALI con la compiacenza di taluni sottufficiali che per fare carriera, quotidianamente abbassano la testa e anche i pantaloni.L’unificazione delle forze di Polizia,tra l’altro darebbe la possibilità all’Arma dei Carabinieri di avere una svolta innovativa per la quale tutti i carabinieri ne sarebbero felici. ;-)

  2. marco says:

    sarebbe giusto che tutti gli appartenenti alla polizia penitenziaria arruolati dalle monache del celio,espletassero il compito di poliziotto penitenziario.Quelle simpatiche monochelle, quando li hanno raccomandati non sapevano cosa stessero facendo;non conoscono un detenuto,un muro di cinta e quant’altro riguardi un istituto di pena.Non siete degni di indossare l’uniforme.Sapete una cosa? la riforma parziale non esiste piu,eppure in un certo ufficio,c’e’un certo…………che sta li con la riforma parziale.La pol. pen.un corpo dove la truppa e’in via di estinzione,sono quasi tutti ispettori e per la maggiorparte imboscati al ministero e uffici simili. e in galera chi ci va? gli onesti.

  3. Marco says:

    Io sono uno di quei Carabinieri che hanno sempre pensato che l’unificazione ci avrebbe giovato. Oggi, purtroppo, dopo aver toccato con mano l’operato di altre ff.pp., posso dire che siamo quasi da soli a tirare la carretta. Molte cose al nostro interno non vanno, ma se smetteremo di essere militari e abbandoneremo la nostra mentalità di “fedeltà” all’istituzione… povera Italia. Sarà un punto di vista antipatico, ma la verità è che il nostro lavoro non si può fare con 6 ore al giorno. Non si può e basta. E se per far andare le cose bisogna regalare straordinari allo Stato, così sia, in attesa di un cambiamento. L’alternativa è offrire un servizio insufficiente ai cittadini.

  4. Giuseppe63 says:

    Sono un Carabiniere e mene vanto! Sono stupito da alcuni commenti fatti da “colleghi di giubba”, mi viene da domandare dove facciano servizio ma sopratutto come! Penso che il vero problema si racchiuda in una sola parola, razionalizzare! Non è con la cancellazione di questa o quella forza di polizia che si risolvono i problemi – tanti – del ns settore, questa è una bufala dei sigg. “sindacalisti” ufficiali e non!! Basta dividere le competenze, sia in materia territoriale che di specializzazione – vds modello francese – Gendarmeria nei piccoli centri, Polizia Nazionale grandi città. Inserire la Polizia Penitenziaria e il CFS quali settori di specializzazione all’interno della P.d.S., Eliminare tutte i natanti e barchette varie che siano della GdF e CP e così via. Insomma togliere i doppioni e/o triploni ecc.
    Ma forse questo soluzione che non comporta spese in aumento ma le diminuisce, porta ad un esubero di funzionari ed Uff.li ed allora?

  5. Randy says:

    Sono sempre stato convinto che almeno per quanto riguarda la Guardia di finanza e il Corpo Forestale dello Stato potrebbero benissimo essere assimilate dalla Polizia di Stato con la creazione delle specialità (polizia tributaria e polizia forestale)! non ci sarebbe alcun problema (forse qualche dirigente nullafacente che dovrebbe lavorare!) Per l’Arma dei Carabinieri bisognerebbe distinguere la Polizia Militare (per chi non volesse rinunciare allo status di militare) da tutte le altre funzioni di P.S. P.G. eccetera che confluirebbero nellè specialità della Polizia di Stato.

  6. mario says:

    UN CC FAVOREVOLE
    Sono un Carabiniere, e ho girato varie sedi di servizio in varie regioni i tutte le linee di Comando dal Vertice estremo alla piccola stazione citofonica e pur amando la mia amministrazione penso che la sua gestione del personale sia obsoleta e ormai poco produttiva (e costosissima) quindi da riformare. Sono favorevole all’unificazione, in primis perche attualmente la struttura dell’Arma mira più a comparire che ad essere ( vedi tanta capillarità con stazioni che fanno l’orario dei negozi e in caso di urgenza hanno il citofono che devia la chiamata al 112 – tanto vale chiamare subito il 112 e non andare proprio in caserma – a cosa servono?); l’altra è che tutti i Comandanti ad ogni livello, non essendo controllati da un organo sindacale, confondondo troppe volte la sacra gerarchia militare in azione di comando despotico che con l’obbiettivo della massima efficicenza e della produttività non ha niente a che vedere (concessione di un diritto deviene un favore). In un momento di crisi per due forze con le risorse ridotte al 50% non rimane che fondersi e condividere le risorse così che divengano nuovamente 100% ( risparmindo su affitti-telefono-riscaldamenti-pulizie caserme -meno servizi di piantone e altri centinaia di fattori).

  7. Gennaro says:

    Sono un Finanziere, vi sembrerà strano ma io non sono d’accordo con l’unificazione delle forze di polizia. Essere finanziere, carabieniere,poliziotto ecc. identifica un soggetto discendente di una determinata stirpe, la quale non potrà mai essere amalgamata con le altre, in quanto ogni istituzione grazie alle loro diversificazioni avute nel corso degli anni, hanno dato un contributo fondamentale a creare l’italia di oggi. Naturalmente,oggi l’Italia ha bisogno di una moderna forza di polizia in grado di fronteggiare l’evolversi della criminalità che stà dilagando in ogni settore sociale, ma il mio personale parere è che se si aspetta un unione delle forze di polizia in Italia, di sicuro non avverrà mai, in quanto ci sono troppi interessi economici, politici e di potere che creeranno sempre ostacoli alla realizzazione di questa creazione. La soluzione a mio avviso è semplice ed efficace.Avere un coordinamento continuo e permanente delle forze dell’ordine e gestite da un organo super-partes. Il problema in Italia non è la non efficacia delle forze dell’ordine, in quanto sia i Carabinieiri come la Polizia e la Guardia di Finanza singolarmente forniscono irrinunciabilmente allo stato uno strumento fondamentale alla lotta di ogni forma di criminalità, ma peccano nelle cose che il cittadino le risente di più, quali richiesta di intervento che spesso non avviene in tempi brevissimi, poca presenza in giro, quindi meno possibilità di reprimere reati, oppure lentezza nelle indagini a causa del massiccio lavoro da sviluppare. Tutti questi problemi sono risolvibili con un coordinamento unico, restando invariate le specialità di ogni amministrazione. Il nostro problema è la non coordinazione negli interventi,nella gestione degli impegni, e dei carichi di lavoro. Risolto questo problema con la creazione di un organo super-partes come enunciato in precedenza, l’italia avrà una moderna forza di polizia idonea a fronteggiare le diverse criminalità. Non si può accantonare la storia di due corpi come la Guardia di Finanza (nata nel 1774) e i Carabinieri (1886? se non sbaglio), credetemi non è solo il c.d. “senso di appartenenza”.

Leave a Reply