Vista bionica :primo telescopio in miniatura per degenerazione maculare.

VisionCare annuncia l’approvazione della FDA per la prima volta del Telescopio impiantabile per  degenerazione maculare all’ultimo stadio e sarà inaugurato a Saratoga, California  il CentraSight  Treatment Program  ,per la principale causa di cecità in Americani più anziani.
La VisionCare oftalmica Technologies Inc., sviluppatrice di avanzati dispositivi protesici visivi, ha annunciato che la US Food and Drug Administration (FDA) ha approvato l’impianto di un telescopio in miniatura progettato e inventato dai fondatori dell’azienda Yossi Gross e Isaac Lipshitz. Un nuovo programma di cura del paziente, CentraSight, per trattare i pazienti con stadio finale di degenerazione maculare ,AMD, causa di cecità negli anziani americani.

“Questa è davvero una tecnologia innovativa per i pazienti con AMD “ha detto Kathryn A. Colby, MD, Ph.D., chirurgo oftalmico presso il Massachusetts Eye Ear Infirmary di Boston e professore assistente di oftalmologia presso la Harvard Medical School. “I risultati clinici dello studio cardine della FDA hanno dimostrato che possiamo collocare questo piccolo telescopio come protesi dentro l’occhio per aiutare i pazienti a vedere meglio e, per alcuni fino a poter riconoscere le persone e le espressioni facciali prima non possibili.”

Una nuova speranza poiche’ i risultati di due studi clinici degli Stati Uniti, condotto presso 28 centri principali oftalmico, sono stati pubblicati in riviste scientifiche, comprese le Ophthalmology, American Journal of Ophthalmology, e archivi dell’oftalmologia. Lo studio clinico ha dimostrato che i pazienti hanno raggiunto incrementi clinicamente significativi della acuità visiva e qualità della vita con l’impianto telescopio.
L’impianto telescopio è stato progettato per migliorare l’acuità visiva. L’ingrandimento fornito da l’impianto riduce l’impatto del punto cieco causati da AMD in fase terminale. lo stadio finale della AMD causa grave perdita della visione centrale in entrambi gli occhi dovuta all’AMD umida che progredisce fino a sfregio della macula, nonostante i trattamenti di droga, o all’AMD secca, che  progredisce in atrofia geografica, la forma più avanzata di AMD secca.
“L’impianto telescopio rappresenta una nuova categoria di trattamento per questa popolazione con gravi disabilita’ visive”, ha detto Allen W. Hill, amministratore delegato di VisionCare. “Questa approvazione rappresenta il culmine di anni di sviluppo scientifico e clinico. Siamo lieti di poter offrire ora questa nuova tecnologia e il relativo programma di trattamento CentraSight alla comunità oftalmica per aiutare i loro pazienti affetti da questa devastante malattia guadagnando una migliore visione e qualità della vita. Questo giorno non sarebbe possibile senza l’impegno costante dei nostri ricercatori clinici, i dipendenti e gli investitori in capitale di rischio “.
VisionCare condurrà uno studio post-approvazione per monitorare gli esiti dei pazienti. Il ricercatore principale dello studio è di Oliver D. Schein, MD, MPH, Burton E. Grossman professore di oftalmologia presso la Wilmer Eye Institute e professore di epidemiologia presso la Johns Hopkins University, Bloomberg School of Public Health. Un secondo studio seguira’ la sperimentazione clinica di pazienti per altri due anni.

Informazioni sul Telescopio Implant

La miniatura di telescopio impiantabile  del Dr. Isaac Lipshitz è indicato per  migliorare la visione monoculare in pazienti con eta’ maggiore o uguale a 75 anni con grave compromissione stabile della visione profonda (corretta distanza visiva 20/160 e 20 / 800) causate da bilaterali scotomi centrali,aree cieche,associata a AMD in fase terminale. Questo livello di disabilità visiva costituisce cecità.
Infatti l’AMD è una malattia della retina centrale, o macula, che è responsabile della visione dettagliata che controlla l’importante attività funzionale visiva come riconoscere i visi e guardare la televisione.
Pertanto l’impianto all’interno dell’occhio permette al paziente di vedere con i movimenti dell’occhio naturale sia in ambienti fissi e dinamici.
Più piccolo di un pisello,
3.6 mm di diametro 4,4 millimetri di lunghezza, il telescopio viene impiantato in un occhio con una procedura chirurgica ambulatoriale. Negli occhi impiantati, il dispositivo rende immagini ingrandite su una vasta area della retina per migliorare la visione centrale, mentre l’occhio non operato prevede la visione periferica per la mobilità e l’orientamento.
Il Telescopio  che incorpora obiettivi grandangolari micro-ottici in un design di telescopio galileiano,sulla base di questa tecnologia insieme alla cornea, ingrandisce le immagini davanti all’occhio circa 2,2 o 2,7 volte la loro dimensione normale a seconda del modello scelto.
L’ingrandimento di immagini centrali, permette  di essere proiettato su aree perimaculari sane della retina, invece della macula sola, dove si è verificata la ripartizione dei fotorecettori e la perdita della vista. Ciò consente di ridurre il ‘punto cieco’ e permette al paziente di distinguere e discernere le immagini che possono essere state irriconoscibili o difficili da vedere.
I rischi e i benefici connessi con l’impianto telescopio è discussa nella Opuscolo informativo a disposizione dei pazienti a www.centrasight.com.

L’impianto telescopio ha ottenuto il marchio CE in Europa e l’approvazione MOH in Israele, ma non è ancora disponibile per la vendita al di fuori degli Stati Uniti.

da : visioncare

No Comments

Trackbacks/Pingbacks

  1. Microtelescopio oculare | Lega Nerd - [...] Qui l’articolo http://www.liberespressioni.com/2010/07/12/vista-bionica-primo-telescopio-in-miniatura-per-degeneraz... [...]

Leave a Reply