Reflecting Absence : World Trade Center Site Memorial

Reflecting Absence è il nome del progetto dell’architetto israeliano Michael Arad scelto per il World Trade Center Memorial e Peter Walker, il memoriale dell’11 settembre. In queste ultime settimane  e’ stato completato il lavoro per ritracciare in acciaio il perimetro delle due torri gemelle abbattute. Questo memoriale propone uno spazio che riecheggia i sentimenti di perdita e di assenza che sono stati generati dalla distruzione del World Trade Center e la perdita di migliaia di vite l’11 settembre 2001 e il 26 febbraio 1993. Il monumeto occuperà 8 acri di superficie e le due...

read more

Premio Nobel per la Pace 2010: petizione per Internet.

We have finally realized that the Internet is much more than a network of computers. It is an endless web of people. Men and women from every corner of the globe are connecting to one another, thanks to the biggest social interface ever known to humanity. Digital culture has laid the foundations for a new kind of society. And this society is advancing dialogue, debate and consensus through communication. Because democracy has always flourished where there is openness, acceptance, discussion and participation. And contact with others has always been the most effective antidote against hatred...

read more

Obama vince il Nobel per la Pace 2009.

Nel 1895  Alfred Bernhard Nobel ha stabilito nel suo testamento che il premio per la pace deve andare ” alla persona che più si sia prodigata o abbia realizzato il miglior lavoro ai fini della fraternità tra le nazioni, per l’abolizione o la riduzione di eserciti permanenti e per la formazione e l’incremento di congressi per la pace “. Presidente Barack Obama è il vincitore a sorpresa del Nobel per la pace di quest’anno del Premio, che è stato premiato “per i suoi straordinari sforzi per rafforzare la diplomazia internazionale e la cooperazione tra i...

read more

G8 L’Aquila: 40 delegazioni con 4mila persone, 13mila addetti alla sicurezza

Probabilmente nessun aquilano avrebbe mai potuto immaginare che un giorno, dal piccolo aeroporto di Preturo, oltre agli aeroplanini telecomandati, agli alianti e ai Piper, potessero decollare i “Predator”, i ricognitori aerei non pilotati, resi famosi dalla guerra in Iraq. E chi tra i decorati aquilani dell’Aeronautica militare del passato, come Giancandido Pastorelli, avrebbe mai potuto immaginare che l’aeroporto dei Parchi potesse essere il centro di coordinamento aereo, civile e militare durante le fasi di arrivo e partenza delle delegazioni per il G8 e che la cittadella militare fosse...

read more

Political Punch : emergere delle radici mussulmane nel presidente Obama.

L’altro giorno abbiamo sentito un commento da un aiutante della Casa Bianca che non sarebbe mai stato pronunciato durante le primarie o la campagna elettorale. Nel corso di una conversazione per la preparazione del viaggio di Obama Presidente al Cairo, in Egitto, dove si affronterà il mondo musulmano, il vice consigliere per la sicurezza nazionale per comunicazioni strategiche Denis McDonough ha dichiarato: “lo stesso Presidente ha vissuto in tre continenti Islamici prima che lui si preparasse a questo viaggio infatti sapete, che è cresciuto in Indonesia, che ha un padre...

read more

Obama apre dialogo con mondo mussulmano

WASHINGTON – Il presidente Usa Barack Obama è in viaggio verso il Medio Oriente con la speranza di migliorare i rapporti tra Stati Uniti e mondo islamico anche grazie a un discorso che, secondo i suoi collaboratori, sarà rivolto ai musulmani e affronterà tempi spinosi come il processo di pace e la violenza estremista. Obama approfitterà del suo discorso al Cairo questa settimana per cercare di riabilitare l’immagine degli Stati Uniti offuscata dalla guerra in Iraq, dalle condizioni inumane riservate dagli Usa ai prigionieri e dalla mancanza di passi in avanti nei colloqui di pace...

read more
Pagina 1 di 71234»Ultima »